GUIDE
Stai Leggendo
Perché comprare dalla CINA e Perché No
5

Perché comprare dalla CINA e Perché No

by bike-blog5 gennaio 2015

Seconda Parte della guida sul tanto discusso argomento dell’acquistare prodotti dalla Cina, qui trovate la prima parte dove elenco quali sono i prodotti contraffatti più diffusi se non l’avete ancora letta vi consiglio di leggerla prima di cominciare a leggere questa nuova guida.

Ovviamente prima di partire in quarta vi faccio un elenco dei punti a favore dell’acquisto in cina e quelli a sfavore così in base alle vostre esigenze potrete decidere se comprare dalla Cina fa per voi.

PERCHÉ COMPRARE DALLA CINA:

  • Comprare dalla Cina equivale a saltare tutti i passaggi di “proprietà” che un oggetto fa prima di arrivare sugli scaffali di un negozio qui in Italia, quindi comprando direttamente dalla Cina non dovremo pagare nessun rincaro dovuto ad importatori e di venditori “locali” che ovviamente devono guadagnarci perciò il costo di un oggetto comprato in Cina sarà molto più basso, questo è il principale motivo del perché conviene comprare dalla cina.
  • La lista del perché conviene comprare dalla Cina finisce con un solo punto, lo sappiamo tutti che il vero vantaggio di comprare dalla Cina è il risparmio, sottolineo cosa non da poco visto la differenza di prezzo esorbitante che c’è tra Cina e Italia su certi prodotti. Ma attenzione molte volte questa differenza di prezzo si azzera il perché lo spiego qui sotto.

[lightbox thumb=”https://bike-blog.it/wp-content/uploads/2015/01/cina2.jpg”]

PERCHÉ NON COMPRARE DALLA CINA:

  • Tempi di spedizione: Probabilmente è il maggior problema dell’acquistare un prodotto dalla Cina, ci sono diversi tipi di spedizione dalla Cina: la spedizione gratuita (o di pochi Euro) la maggior parte dei prodotti di piccola/media grandezza possono essere spediti con questo tipo di spedizione ma c’è un grosso problema, per arrivare a casa vostra il pacco ci impiega tra i 20 e i 40 giorni lavorativi, ovviamente non sono pochi giorni e a molti potrebbe non andare bene dover aspettare così tanto per un prodotto pagato subito.
    Se invece avete bisogno di ricevere il prodotto acquistato in tempi più brevi potete richiedere la spedizione con un corriere ma ovviamente comporta un costo aggiuntivo, il corriere più economico è EMS costa dai 15€ in su ed impiega circa 14 giorni lavorativi per portarti il pacco, i più cari ma ovviamente più veloci sono: DHL,FedEx e UPS costano dai 40€ in su (in rari casi su oggetti di piccole dimensioni il prezzo di spedizione può essere più che accettabile sui 15€) ma in una settimana lavorativa hai il pacco a casa.
  • Dogana: Tutti i prodotti che arrivano da al di fuori dell’Europa devono passare dalla dogana, questo è il secondo problema dell’acquistare dalla Cina ecco come funziona e quanto costa:Customs-Logo-psd12235                                          •Non si paga nulla se il valore del prodotto è inferiore a 22€
    •Si paga solo l’IVA se il valore del prodotto è copreso tra 22,01€ e 150€
    •Al di sopra dei 150€ si pagano anche i dazi doganali
    Quindi al di sotto dei 150€ non c’è nessun problema, ovviamente si dovrà pagare l’IVA e qualche euro di spese doganali.
    Il problema invece c’è se prendete un prodotto al di sopra dei 150€ perché normalmente oltre all’IVA si applica un dazio doganale di 4,7%, ma ultimamente su pacchi di medie/grandi dimensioni stanno applicando un ulteriore “dazio”: si chiama Antidumping (per i prodotti del settore ciclo è del 48,5%) che si dovrebbe applicare solo ai prodotti “finiti” (telai verniciati,bici complete, ruote complete ecc…) ma come ho detto visto che in dogana non riescono ad aprire tutti i pacchi lo stanno applicando più o meno a tutti i pacchi di grandi dimensioni, lo so è tantissimo ma purtroppo è così (è stato deciso dall’Unione Europea). Quindi visto che L’Antidumping viene applicato sempre più spesso dovete valutare bene l’acquisto di un prodotto costoso dalla Cina (telaio,ruote) anche perché l’IVA la si calcola dopo aver applicato gli altri dazi, praticamente si dovrà pagare circa 80% del valore del prodotto quindi quasi prezzo raddoppiato (dazi 4,7% + 48,5% di Antidumping + 22% di IVA).
  • Garanzia: In teoria tutti i venditori cinesi scrivono che i loro prodotti hanno una garanzia (di quanto tempo decidono loro) , la maggior parte delle volte i venditori sono onesti e se gli mandate delle foto chiare del problema che avete con il loro prodotto non avranno problemi ad rimborsarvi o a spedirvi nuovamente l’oggetto, ATTENZIONE ovviamente non mancano i casi dove il venditore non risponde alle richieste di sostituzione in garanzia e purtroppo in questi casi non c’è nulla che possiate fare (se avete comprato tramite Aliexpress potete provare ad utilizzare il loro sistema di reclamo) altra possibilità, il venditore potrebbe chiedervi di rispedirgli il prodotto in Cina, ma ovviamente vi sfido a spedire qualcosa in Cina: tra il costo della spedizione e il tempo perso non conviene.

ali (FILEminimizer)

  • Qualità: La qualità dei prodotti venduti direttamente dalla Cina molte volte è scarsa, difetti di fabbricazione e scarsa qualità dei materiali sono molto diffusi su molti oggetti, anche se ultimamente soprattutto sui prodotti in carbonio la qualità è leggermente aumentata. Attenzione a non cadere nel famoso luogo comune: “eh ma tanto anche le aziende importanti producono tutto in Cina” si è vero molte aziende occidentali producono in Cina ma tutti i loro prodotti che escono da fabbriche cinesi devono essere a norma “CE” e superare rigidi controlli di qualità.
    Piccolo consiglio secondo me è meglio evitare di comprare l’abbigliamento dalla Cina la qualità dei materiali è veramente scarsa meglio “investire” in un vestito di una marca conosciuta.

CONCLUSIONI

L’applicazione quasi ferrea delle tasse doganali da parte della dogana su pacchi di valore/grosse dimensioni ha diminuito di molto il vantaggio di acquistare dalla Cina, anche se il margine di risparmio molte volte è così alto che anche se viene applicata una tariffa doganale molto alta si riesce comunque a risparmiare, su pacchi di piccole dimensioni quasi sempre non c’è nessun problema anzi molte volte la dogana li lascia passare senza applicare nessun dazio. Comprare dalla Cina richiede un po’ di esperienza consiglio di cominciare con l’acquistare oggetti di poco valore per farvi le “ossa”.
Se avete qualche dubbio non esitate a contattarmi scrivendo un commento qui sotto,via Facebook o con una email.

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi rimanere aggiornato su quando uscirà la terza parte della guida ti invito a cliccare Mi Piace sulla pagina Facebook di Bike Blog cliccando qui

Cosa ne pensate ? commentate qui sotto o su Facebook e condividete
La tua reazione?
lO AMO
0%
INTERESSANTE
0%
MI PIACE
100%
NON MI PIACE
0%
lO ODIO
0%
TRISTE
0%
About The Author
bike-blog
Redazione Bike Blog Italia notizie, curiosità e recensioni dal mondo del ciclismo MTB e BDC - info@bike-blog.it
  • Desanti Maurizio

    Dal mio punto di vista si dovrebbe chiudere la dogana e non acquistare più nulla dall’estero e soprattutto dalla cina, primo con i loro prezzi bassi ci stanno facendo chiudere le aziende, secondo acquistando senza pagare tasse l’italia si sfascia e poi facendo così fate chiudere tutti i negozi, e poi vi lamentate se andate a registrare un cambio e vi chiedono 20/30€ !! e come devono vivere i negozianti ? vergognatevi siete voi che state mandando allo sfascio l’italia

    • bikeblog

      Ciao Maurizo
      Posso capire la tua opinione e in parte la condivido anche.
      Senza bisogno di misure “estreme”, come ho scritto nell’articolo l’aggiunta dell’Antidumping secondo me è già una “mossa” positiva da questo punto di vista infatti credo che le vendite dopo l’inserimento di questo dazio siano diminuite considerevolmente.

  • Emanuele

    Premetto che lavoro nel settore e sono sconcertato nel leggere alcuni punti di questo articolo che sembra quasi incentivare questo tipo di acquisto. O meglio mi pare di capire che se non fosse per la dogana e relative tasse sarebbe più che giustificato acquistare da questi siti. A mio avviso invece il motivo principale per cui non bisognerebbe acquistare è perché nella grande maggioranza dei casi i prodotti sono contraffatti o falsi cosa che è stata appena accennata nell’articolo. Infatti moltissime persone acquistano li perché non vogliono privarsi del marchio ma non sono disposti a pagare per il marchio. Poi concordo con Maurizio ovvero poi ci lamentiamo che per una riparazione i costi lievitato oppure che in Italia non ci sono servizi lavoro e così via e poi acquistiamo tutto in Cina. Questo vale per diversi settori…

    • bikeblog

      Ciao Emanuele
      Scrivendo l’articolo ho cercato di rimanere il più imparziale possibile anche se alla fine ho scritto 6 punti negativi del comprare dalla cina, mi dispiace che tu sia giunto a quella conclusione.
      Concordo con te con il problema della contraffazione infatti ho scritto un articolo inerente e l’ho menzionato più volte in questo articolo, dopo aumenterò la parte sui falsi di questo articolo per dargli maggiore evidenza.
      Il costo del meccanico è una questione abbastanza complicata ed ampia e non credo che la colpa sia imputabile soltanto ai prodotti cinesi.

  • Pingback: Lista dei falsi che si trovano su internet - Bike Blog Italia()